SUSA MUSEO DIOCESANO
IL RINASCIMENTO EUROPEO DI ANTOINE DE LONHY

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/15

L’esposizione, curata da Vittorio Natale per la sezione di Susa e da Simone Baiocco e Simonetta Castronovo per la sezione di Torino, punta a ricomporre la figura di Antoine de Lonhy, un artista poliedrico, pittore, miniatore, maestro di vetrate, scultore e autore di disegni per ricami. L’allestimento mette in luce nelle complesse sale del Museo l’impatto straordinariamente importante che l’artista ebbe nel panorama figurativo del territorio dell’attuale Piemonte nella seconda metà del Quattrocento. Officina delle Idee attiva un processo di trasformazione degli spazi che, pur nel ristretto finanziamento disponibile, appaiono ora piuttosto diversi al quel pubblico transfrontaliero che abitualmente frequenta il Centro Culturale. Non solo le sezioni vengono contraddistinte da fasce di colore ma si introducono nuove teche, ampie pedane, correttivi illuminotecnici che rimarranno quali dotazioni permanenti.