TORINO PALAZZO MADAMA
IL RINASCIMENTO EUROPEO DI ANTOINE DE LONHY

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/14

L’esposizione, nella sezione torinese, è curata da Simone Baiocco e da Simonetta Castronovo. In uno spazio più celebrativo rispetto a quello di Susa, il Salone del Senato, emerge la figura di Antoine de Lonhy, un artista poliedrico, pittore, miniatore, maestro di vetrate, scultore e autore di disegni per ricami. L’allestimento, curato nei colori e arricchito da un apparato grafico e video a supporto della lettura, evidenza anche in questa occasione l’impatto straordinariamente importante, in parte sconosciuto, che l’artista ebbe nel panorama figurativo del territorio dell’attuale Piemonte nella seconda metà del Quattrocento. Officina delle Idee inserisce nel monumentale spazio di Palazzo Madama una macchina allestitiva che invita il pubblico in un viaggio illustrato, quasi fosse a bordo di quel cavallo (riprodotto all’ingresso grazie al contributo del laboratorio Navone) su cui si ipotizza viaggiasse l’artista.