TORINO MUSEO ACCORSI - OMETTO
PARIGI ERA VIVA

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/9

Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Massimo Campigli, Filippo de Pisis, René Paresce, Gino Severini, Mario Tozzi sono gli artisti che hanno ridisegnato le sorti della pittura italiana nel XX secolo, in quel quinquennio d’oro che va dal 1928 al 1933 e in cui si è compiuta l’avventura francese de Les Italiens de Paris. La Fondazione Accorsi Ometto mette in mostra il clima artistico, propositivo, dialogante e provocatorio, attraverso una settantina di opere. Officina delle Idee coglie l’occasione per anticipare un complesso progetto di rigenerazione dell’intero impianto illuminotecnico del Museo. Il delicato inserimento delle sorgenti luminose viene affrontato nella grande Sala Cinese con una soluzione mimetica e grazie a nuovi prodotti si mascherano proiettori capaci di gestire un’altissima qualità della luce sulle opere.